Dimensione europea e internazionale dell’impegno ambientale

A livello internazionale, SEA continua il proprio impegno per l'identificazione e l'attivazione delle soluzioni più avanzate per raggiungere i seguenti obiettivi:

  • elevati livelli di sostenibilità ambientale nel breve, medio e lungo termine, nei processi aeroportuali;
  • uso efficiente delle risorse naturali;
  • controllo e riduzione degli impatti ambientali sul suolo e nell'atmosfera;
  • livello adeguato di tecnologie innovative nel settore delle attività aeroportuali, in termini di ambiente e sicurezza;
  • costante scambio di informazioni con altri attori europei coinvolti in progetti di innovazione;
  • significativo ritorno (co-finanziamento) dello sforzo messo in atto.

I progetti europei in corso

SEA partecipa ai lavori del Comitato per le Strategie Ambientali di ACI Europe.

In particolare, nell’ambito dell’iniziativa di ACI Europe Airport Carbon Accreditation, nel 2013, gli aeroporti di Linate e Malpensa hanno conseguito per il 4° anno consecutivo l’accreditamento al livello 3+ (Neutralità), confermando la posizione di preminenza di SEA in Europa insieme ad un ristretto gruppo di aeroporti europei nella lotta contro il cambiamento climatico e la riduzione delle emissioni di CO2 sotto il diretto controllo/influenza, nonché l’impegno che SEA conferma nel sensibilizzare i propri stakeholder per quanto riguarda la tematica ambientale.

Nel contesto del Settimo Programma Quadro della Commissione Europea procedono positivamente i due progetti europei CASCADE e S4ECoB, di ricerca, finalizzati ai temi energetici:

  • Progetto CASCADE - Utilizzo di meccanismi di governo/controllo dei sistemi tecnici /opportuna sensoristica e sviluppo di appositi applicativi software per il conseguimento di significativi risparmi energetici. Il progetto prevede di utilizzare come area test il satellite B dell’aeroporto di Malpensa (comparandolo con il satellite A) con l’obiettivo di migliorare i cicli di funzionamento delle macchine di termo condizionamento e i processi di regolazione degli assetti.
    Aeroporto SEA coinvolto: Malpensa
    Durata: 36 mesi.
  • Progetto S4ECoB - Il progetto continua nella sua sequenza di attività. Sviluppo di una piattaforma che integri, nell’ambito delle infrastrutture pubbliche, i sistemi esistenti di riscaldamento, ventilazione, condizionamento e illuminazione finalizzata al miglioramento dell’efficienza energetica e alla riduzione dei consumi garantendo, inoltre, condizioni ottimali di safety/security e comfort.
    Aeroporto SEA coinvolto: Linate
    Durata: 36 mesi.

Inoltre, sono stati attivati due nuovi progetti di durata triennale focalizzati, rispettivamente, sul tema della distribuzione energetica/smart grid e sulla gestione avanzata della risorsa idrica:

  • DREAMICT for Energy-efficient Buildings and Spaces of Public Use si propone di rafforzare l’efficienza e la rete di distribuzione elettrica mediante lo sviluppo di un nuovo approccio gestionale e di controllo, attraverso l’introduzione di funzionalità di simulazione a supporto del processo decisionale e di test on real scenario su piccola scala. 
  • WATERNOMICSICT for Water Resource Management. L'obiettivo del progetto (che vedrà l’avvio operativo nel 2014) è di fornire informazioni, in tempo reale, sul consumo e la disponibilità di acqua per migliorare la qualità delle decisioni dei decision makers in materia di gestione e controllo delle acque ed aumentare la consapevolezza degli utilizzatori finali su questa importante risorsa naturale.

In particolare per gli aspetti di safety/security:

  • ADDPRIV Automatic Data relevancy Discrimination for a Privacy-sensitive  videosurveillance. Dopo i primi due anni dedicati principalmente allo sviluppo e alla definizione delle specifiche tecniche di algoritmi da utilizzare per determinare una discriminazione automatica dei dati registrati sulla rete di videosorveglianza legati a eventi sospetti, le attività nel 2013 si sono concentrate sulla più complessa fase di dimostrazione durante la quale si è provveduto a implementare e validare, in un ambiente reale, quanto precedentemente sviluppato. Il progetto è nella sua fase conclusiva e avrà termine nei primi mesi del 2014.